Disposizioni contro la diffusione della pianta “Ambrosia” per prevenire le patologie allergiche correlate

9 Giugno 2022

Si avverte la Cittadinanza che con l’Ordinanza sindacale n. 1 del 07-06-2022 è fatto obbligo

  • ai proprietari e/o conduttori pubblici e privati di terreni incolti o coltivati;
  • ai proprietari di aree agricole, aree verdi incolte e di aree industriali dismesse;
  • agli amministratori di condominio;
  • ai conduttori di cantieri edili e per infrastrutture viarie;
  • al Responsabile Settore Strade della Città Metropolitana di Milano;
  1. di vigilare, ciascuno per le rispettive competenze, sull’eventuale presenza di Ambrosia nelle aree di loro pertinenza;
  2. di eseguire periodici interventi di manutenzione e pulizia nel rispetto delle indicazioni contenute nell’Allegato tecnico alla nota della Direzione Generale Sanità;
  3. di effettuare gli sfalci prima della maturazione delle infiorescenze (abbozzi di infiorescenza 1-2 cm) e assolutamente prima dell’emissione di polline. A tal fine è necessario intervenire su piante alte mediamente 30 cm, con un’altezza di taglio più bassa possibile. Gli sfalci devono essere eseguiti nei seguenti periodi:
  • 1° sfalcio – ultima settimana di luglio
  • 2° sfalcio – tra la fine della seconda decade e l’inizio della terza decade di agosto;

 4.di utilizzare, in alternativa agli sfalci e quando opportuno, altri metodi di contenimento dell’Ambrosia indicati nell’Allegato tecnico della Direzione Generale Sanità, secondo le seguenti specifiche:

-in ambito agricolo: trinciatura, diserbo(chimico o meccanico), aratura, discatura;
-in ambito urbano: pacciamatura, estirpamento, inerbimento.

Si ricorda che l’utilizzo degli erbicidi per l’esecuzione di diserbi chimici deve essere effettuato nel rispetto:
‐ del Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150, “Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi”;
‐ del Decreto 22 gennaio “Adozione del Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari ai sensi dell’articolo 6 del Decreto Legislativo 14 agosto 2012, n. 150”;
‐ della DGR X/3233 del 6 marzo 2015 “Approvazione delle linee guida per l’applicazione in Lombardia del Piano di Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

Si avverte inoltre la Cittadinanza che:
1. chiunque violi le disposizioni di cui alla presente – non effettuando i tagli previsti e/o lasciando il terreno in stato di abbandono, con presenza di Ambrosia – sarà punibile con una sanzione amministrativa come di seguito riportato:

  • da € 50,00 a 200,00 per un’area fino a 2.000 mq;
  • da € 200,00 a € 500,00 per un’area oltre i 2.000 mq.

2. qualora i soggetti obbligati, successivamente all’erogazione della sanzione amministrativa, non provvedano allo sfalcio del terreno infestato, si provvederà d’ufficio ad effettuare l’intervento con spesa a carico degli interessati, senza pregiudizio dell’azione penale per i reati in cui fossero incorsi.

 

IL SINDACO
Angela Comelli
Firmato digitalmente, ai sensi del D.Lgs 82/2005

Qui sotto sono disponibili il testo completo dell’Ordinanza e l’allegato tecnico:

Condividi sui Social!